• Antichi spazi al servizio dell'arte e della creatività


  • UNA SCELTA A DIFESA DELLA STORIA E DELLA CULTURA

    A metà strada tra la storica piazza del Sedile e via Fiorentini, nella contrada in cui ha sede il centro culturale La scaletta, durante i lavori di ristrutturazione di una abitazione settecentesca, è emerso un sito rupestre che, nei suoi 40 metri di profondità , percorre 1000 anni di storia materana. L’antica chiesa di San Giorgio al Paradiso ha prima lasciato il posto ad un frantoio con i suoi dolii e poi, nel ‘700, ad una cantina per la pigiatura dell’uva e lo stoccaggio delle botti. Il sistema di recupero delle acque è visibile con i suoi canali intatti e con le cisterne intonacate di coccio pesto.

    I pozzi, il solco lasciato dal mulo che trainava la macina, la splendida statua di San Giorgio, il palazzotto gentilizio, fanno rivivere secoli di storia locale.

    Continua a leggere

     

  • Da vedere


    • La vecchia chiesa

    • Il frantoio

    • Le Antiche Cisterne

    • I canali dell'acqua

    • La cantina

    • Il labirinto